Procuratore associativo

 

L’ufficio del procuratore associativo ha il compito di attivare i procedimenti di natura associativa presso i collegi dei probiviri.
L’ufficio agisce di sua iniziativa o su denuncia di parte o di terzi, effettua la necessaria istruttoria e alla fine o archivia il caso o lo deferisce al giudizio del competente collegio regionale o interregionale dei probiviri.
L’ufficio è così composto:
• il procuratore associativo;
• uno o più sostituti a livello nazionale;
• uno o più aggiunti per ogni regione o per gruppi di regioni.
I componenti dell’ufficio del procuratore associativo sono eletti dal consiglio nazionale.
Le candidature dei procuratori aggiunti sono proposte, per ciascuna regione, dal rispettivo consiglio regionale.