Tutti pazzi per Galatina: concluso il week-end formativo per dirigenti pugliesi

17-11-2014

Si è svolto in un clima di serenità costruttiva a Galatina, presso l’Hotel Hermitage, il Corso Regionale di Formazione, guidato dal Team Formazione Nazionale, sul tema del secondo anno del tour formativo associativo “Comunicare: dirigere i messaggi dentro e fuori l’associazione”. La partecipazione qualificata di 7 comitati su 11, di 44 dirigenti, ha rappresentato un bel successo. Il palinsesto delle due giornate ha registrato, accanto alla trattazione puntuale di tutti i punti previsti dal format, opportuni intermezzi. La serata associativa, con la regia della Presidenza del CSI di Terra d’Otranto, è stata dedicata a una microesplorazione della Città di Galatina e del suo più prestigioso ed affascinante gioiello: la Basilica di Santa Caterina d’Alessandria, quasi un unicum in Puglia per struttura architettonica (datata 1391) e per articolazione dei cicli pittorici presenti (scuola napoletana e giottesca). È stata una pagina di storia dell’arte, inserita tra le altre, pure accattivanti, sul tessuto urbano del centro antico galatinese, ricco di sorprese, all’ombra del barocco e  del mitico morso della taranta.

L’elevato grado di soddisfazione dei partecipanti confermano la bontà della ciclica esperienza formativa dei quadri e per la professionalizzazione di tanti giovani che già operano o intendono operare nell’ambito delle emergenze socio-culturali e a favore delle fasce marginali della società, nelle parrocchie, negli oratori e nelle scuole.

La degustazione di tipiche leccornie locali ha contribuito ad “addolcire” il sacrificio di un “tempo” libero sottratto agli hobby e alla famiglia da parte di quanti hanno vissuto e condiviso un’ indimenticabile due giorni, condotta magistralmente da Roberto Mauri e arricchita dall’intervento di Giacomo Abate, sui più comuni strumenti e mezzi della comunicazione, sulla facilitazione di comprensione, decodificazione  ed efficacia del messaggio.

Don Alessio Albertini poi, ha letteralmente catturato, con il suo originale modo di essere e di comunicare, l’attenzione di dirigenti ed animatori durante i due momenti plenari: quello relativo alla trattazione del tema “Comunicare lo sport nell’ottica della Dottrina Sociale della Chiesa” e quello dedicato alla celebrazione eucaristica festiva. Un accompagnamento semplice e discreto, ma incisivo, quello offerto dal Consulente Ecclesiastico Regionale don Stefano Montarone.

Il Presidente Regionale Dino Diso, rendendosi interprete del pensiero della Presidenza e del Consiglio Regionali, ha sottolineato come sia più facile metabolizzare la fatica dell’organizzare e del formarsi quando accanto alla condivisione del progetto si coagulino non solo l’attenzione, l’interesse e  l’impegno ma anche condizioni ambientali di “bene–essere”, la gioia del ritrovarsi e dello stare insieme per motivarsi o rimotivarsi, la voglia ed il gusto di fare bene il bene sportivo attraverso l’aggiornamento delle modalità di comunicazione fatta salva quella identità associativa che rischia di affievolirsi, fino a scomparire, se non opportunamente curata.