Mondiale Danone Nations Cup: Vince il Giappone. Italia 16ma

16-11-2014

Va al Giappone l’edizione 2014 della Danone Nations Cup, il più grande torneo di calcio internazionale per ragazzi under 12 che si è concluso ieri a San Paolo del Brasile. La squadra nipponica ha battuto in finale il Paraguay per 1-0. L’ Italia, rappresentata per il secondo anno consecutivo dai ragazzi della Wonderful Bari, ha superato il girone eliminatorio, fermandosi però agli ottavi di finale (0-2 contro la Romania) e piazzandosi al sedicesimo posto finale.

 

Gli azzurrini, come tutti i 400 partecipanti in rappresentanza dei 32 paesi coinvolti nel Torneo, hanno provato la grande emozione di giocare questa Finale Internazionale davanti ai 25mila spettatori dell’ Arena Corinthians, uno degli stadi simbolo dell’ultimo Mondiale (che ha ospitato la cerimonia inaugurale e la semifinale Olanda-Argentina), e di conoscere una leggenda del calcio come Marcos Cafu, due volte campione del mondo con il Brasile, nel 1994 e nel 2002, quest’ultima da capitano della Seleçao.
L’Italia è arrivata anche ad un passo dal vincere l’importante classifica del Fair Play, piazzandosi seconda alle spalle della Corea del Sud. Proprio contro la Corea però gli azzurrini avevano vinto (2-0) l’ultima partita del girone, guadagnando così l’accesso agli ottavi come seconda classificata nel Gruppo B, che comprendeva anche il Paraguay e la Spagna, contro le quali l’Italia ha impattato in entrambi i casi per 1-1. Nello spareggio per il 15°-16° posto la rappresentativa azzurra ha perso 4-3 ai rigori contro l’Australia (0-0 dopo i tempi regolamentari).
Il premio di miglior giocatore è andato al paraguaiano Santiago Cabana Perez, mentre quello di miglior portiere è stato assegnato all’indonesiano Reynaldi Saela Hakim. Capocannoniere del Torneo è invece risultato il giapponese Ryousei Fukuzaki

 

Partecipare per il secondo anno consecutivo alla Finale Internazionale della DNC è stato come raddoppiare il sogno –ha spiegato l’allenatore della Wonderful Bari Franco Ricciardi-. Da Londra a San Paolo, dall’Inghilterra al Brasile, due culle del calcio. I miei ragazzi hanno vissuto questa esperienza con un entusiasmo incredibile, felicissimi di esserci al di là del risultato, che comunque è stato lusinghiero. Porteranno per sempre con loro lo splendido ricordo di questo “mondiale under 12” e i valori che si imparano giocando a calcio in un contesto del genere, con ragazzi da tutto il mondo
La Wonderful Bari aveva vinto la Finale Nazionale lo scorso 15 giugno a Lignano Sabbiadoro. La Danone Nations Cup in Italia, organizzata con la collaborazione del Centro Sportivo Italiano, del cui campionato di calcio under 12 Danone è partner fin dall’edizione 2013, ha coinvolto 18.000 atleti tra i 10 e i 12 anni e 900 squadre partecipanti, mentre nel mondo coinvolge 2,5 milioni di ragazzi, risultando così la competizione calcistica più grande del Pianeta.
 
Regole semplici per una manifestazione arrivata alla 15^ edizione e giocata all’insegna del fair play e dei veri valori sportivi: l’integrazione e la fratellanza tra culture diverse, il rispetto dell’avversario e delle regole fuori e dentro il campo, la socializzazione e lo spirito di gruppo, ma anche e soprattutto l’idea di mettercela tutta per realizzare i propri sogni, come recita il claim di Danone Nations Cup: “ Believe in your dreams”. Chi ha creduto e realizzato i suoi sogni è stato appunto Marcos Cafu, ospite della Finale Internazionale: “ Super complimenti al Giappone –ha detto l’ex terzino-, ma ho visto che tutti i ragazzi in gara hanno dimostrato di essere veramente bravi sul campo. Per me è un vero orgoglio essere stato parte di questa fantastica iniziativa che aiuta i ragazzi a rafforzare l’amore per il calcio e crescere nel rispetto di loro stessi e degli avversari. Auguro a loro il meglio per il futuro”.


Risultati completi sul sito www.danonenationscup.com