Si può fare! In 40 per il corso sulla progettazione

08-04-2014

Uno dei principali obiettivi dell'Area welfare e promozione sociale è quello di ampliare l'offerta dei servizi, promuovendo le politiche attraverso lo sport. Il tutto attraverso lo sviluppo di una rete di progettazione con i territori che non si limiti a diffondere e replicare buone pratiche, ma che inneschi processi di innovazione nel metodo di lavoro.
Da qui, l'idea di una quattro giorni di workshop, approfondimenti ed esercitazioni, interamente dedicata alla progettazione sportiva come strumento al servizio dello sviluppo locale, applicato ai vari ambiti di intervento dello sport for welfare, alla quale hanno partecipato relatori sia interni che esterni al circuito associativo.
Il leit motiv dell'evento è stato dunque il cambiamento di una mentalità troppo spesso legata ad una visione assistenzialista verso il territorio, che, invece, possiede già al suo interno opportunità, reti e risorse creative peculiari e sufficienti per lo sviluppo della pratica sportiva e della società
Gli oltre 40 partecipanti, provenienti da tutta Italia, hanno avuto modo così di approcciare questioni legate alla redazione e presentazione di progetti di promozione sociale attraverso lo sport, sia per quanto riguarda i bandi (pubblici/privati) che per le imprese che investono nello sport.
Il corso si è aperto giovedì 3 con la presentazione dei lavori a cura del direttore area Welfare e promozione sociale, Michele Marchetti, e il benvenuto del Presidente del comitato CSI Toscana, Carlo Faraci. La giornata di venerdì è stata poi interamente dedicata ad una doppia sessione di workshop di approfondimento: da una parte si è analizzato il linguaggio e gli strumenti necessari per rispondere alla pubblicazione di bandi e dall'altra si è approcciato il mondo dei privati e delle imprese da un punto di vista del marketing e della comunicazione.
La giornata di sabato, poi, è servita ad approfondire aspetti legati alla definizione di un budget di progetto, per poi passare ad un'esercitazione pratica in gruppi, riportata poi nella mattinata di domenica, quando si sono conclusi i lavori.

L'evento, conclusosi con la soddisfazione dei partecipanti, rappresenta quindi la fase iniziale di un percorso di affiancamento e supporto che l'area welfare e promozione sociale vuole offrire al mondo CSI in materia di progettazione.

Con il link sottostante sarà inoltre possibile accedere a contenuti e interventi resi disponibili dai relatori del corso di Montecatini.